L’esercito di Voldemort

I mangiamorte sono i seguaci di Lord Voldemort e compiono per lui il lavoro sporco, in quanto il Signore Oscuro si scomoda personalmente solo per i personaggi di grande rilievo o di suo particolare interesse, come il caso dei Potter. Essi sono contraddistinti dal marchio nero che viene inciso loro sull’avambraccio sinistro al momento della loro nomina. Il marchio ha anche la funzione di segnale, infatti, quando brucia fa capire al mangiamorte che Lord Voldemort lo sta chiamando per radunarlo e la formula per farlo è morsmordre.

Vi siete mai chiesti chi sono tutti quei fedelissimi al signore oscuro? Chi si nasconde dietro quei cappucci neri ? Probabilmente la risposta più comune sarebbe: sono Bellatrix, Lucius Malfoy e i più bravi e attenti probabilmente aggiungeranno anche Barty Crouch Jr. E’ inutile dirvi che ve ne sono molti di più e che ognuno di loro ha una storia dietro che scopriremo insieme a partire ovviamente dai più famosi.

Bellatrix Lestrange

Bellatrix è la cugina di Sirius Black e la sorella di Narcissa, alla quale è molto legata. E’ la mangiamorte più stimata dal Signore Oscuro, essa infatti ha una lealtà verso di lui ai limiti dell’ossessione ( si racconta che il suo matrimonio fu una copertura perché era innamorata di Voldemort) ; è arrogante, cinica, spietata e crede fortemente nella purezza di sangue. Frequentò la scuola di magia e stregoneria di  Hogwarts e venne smistata nella casa dei Serpeverde come tutta la sua famiglia. Si sposò subito dopo la scuola con Rodolphus Lestrange e divennero insieme mangiamorte, nel momento dell’ascesa di Lord Voldemort. In battaglia Bellatrix è molto forte nei duelli, la sua caratteristica principale è quella di eseguire la maledizione cruciatus a lungo prima di uccidere le sue vittime, come nel caso di Alice e Franck Paciock che torturò fino alla pazzia ma senza ucciderli.

 

Lucius Malfoy

Lucius Malfoy frequentò la scuola di magia e stregoneria di Hogwarts e venne smistato nella casa dei Serpeverde, egli nel suo quinto anno divenne anche prefetto; poco dopo la scuola si sposò con Narcissa Black una strega purosangue, sorella di Bellatrix Lestrange, e insieme i due ebbero un figlio, Draco. Egli divenne sin da subito un mangiamorte ma dopo la sconfitta di Lord Voldemort per non essere rinchiuso ad Azkaban dichiarò di essere stato sotto la maledizione imperius. Quando però il signore oscuro tornò dichiarò che avrebbe fatto qualsiasi cosa egli gli avesse ordinato per riacquistare la sua fiducia. Lo aiutò infatti già in “Harry Potter e la camera dei segreti” nascondendo il diario di Tom Riddle nel calderone della piccola Ginny Weasley con l’intento di far incastrare il padre Arthur. Il momento che  segnò la vita di Lucius fu quando dopo la battaglia all’ufficio misteri egli non poté più negare la sua vera natura di mangiamorte e fu rinchiuso nella prigione di Azkaban, ma la sua inettitudine ebbe gravi conseguenze proprio su suo figlio il quale venne costretto a diventare un mangiamorte.

 

Bartemius Crouch Jr.

Figlio di Bartemius Crouch Sr. frequentò la scuola di magia e stregoneria di Hogwarts nella casa dei Serpeverde, poco dopo la scuola divenne seguace di Lord Voldemort e venne condannato ad Azkaban dal padre stesso. Ma quello che forse non tutti sanno fu come riuscì a scappare da questa condanna. La madre di Barty Jr. pregò il marito di salvare il figlio a costo anche di sacrificare la sua stessa vita; Crouch Sr. accettò e diede alla moglie la pozione polisucco che le fece prendere l’aspetto del figlio, mentre quest’ultimo, prese quello della madre. In questo modo, durante una visita dei genitori ad Azkaban Barty Crouch Jr. riuscì a scambiarsi con la madre che entrò nella cella al suo posto dove morì e vi fu sepolta, bevendo fino all’ultimo la pozione per amore del figlio. Crouch Sr., nel frattempo, per nascondere questo misfatto segregò il figlio dentro la propria casa, e lo sottopose alle cure dell’elfo domestico Winky, fino al momento della Coppa del Mondo di Quidditch in cui riuscì a fuggire e tornare ad aiutare il Signore Oscuro.

Regulus Black

Regulus Black la sua la potremmo definire una storia diversa, egli come sappiamo è il fratello minore di Sirius, il padrino di Harry, e come tutti i membri della famiglia Black possiede il nome di una stella, tutti i membri avevano nomi di costellazioni o stelle, presente nella costellazione del leone. Egli frequentò proprio come il fratello la scuola di magia e stregoneria di Hogwarts e venne smistato nella casa dei Serpeverde, da subito nutrì una grande ammirazione per il Signore Oscuro e una delle sue ambizioni più grandi era proprio quella di divenire un suo seguace; un mangiamorte. Regulus riuscì nel suo intento ma poco dopo iniziò a volersi distaccare da Lord Voldemort. La decisione definitiva avvenne quando Voldemort gli chiese di prestargli Kreacher, l’elfo domestico della famiglia Black, per testare su di lui le difese poste a guardia del medaglione e una volta verificate lasciò l’elfo a morire. Quest’ultimo però grazie alla magia degli elfi domestici riuscì a scappare e raccontò tutto quanto al padrone che decise dunque di staccarsi dal Signore Oscuro creando un medaglione identico a quello originale al cui interno mise un biglietto ordinando all’elfo di portarlo nella caverna e di sostituirlo con quello vero. Ma come sappiamo per farlo avrebbe dovuto bere tutta la pozione presente (proprio come fece Albus Silente). Regulus bevve tutta la pozione e ordinò all’elfo di andare via con il vero medaglione e di trovare il modo per distruggerlo senza preoccuparsi di lui, che infatti morì in quel lago. Per questo con lui parliamo di un mangiamorte diverso.

 

Arianna Ferrara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.