Il trio Harry, Hermione e Ron è intoccabile e su questo siamo tutti d’accordo, così come su quei pilastri sacri di Silente e McGranitt. Anche la gang dei super cattivi capitanata da Draco Malfoy non ha bisogno di presentazioni.

Tra le moltissime figure minori che appaiono nella saga di Harry Potter, ce ne sono alcune che è davvero difficile dimenticare. In vista dell’uscita della versione italiana del nuovo volume della saga, Harry Potter e la maledizione dell’erede (Salani, tratto dall’omonimo spettacolo teatrale), che avverrà il24 settembre ecco alcuni dei personaggi indimenticabili.

Rubeus Hagrid è il gigantesco guardiacaccia di Hogwarts, Nutre un grande interesse per gli animali selvaggi e pericolosi, dai draghi agli ippogrifi, ma ha un animo buono e gentile ed è molto legato a Harry.

Neville Paciock è maldestro, dimentica cose ovunque, oltre che molto timido. Tuttavia viene assegnato alla casa di Grifondoro e solo alla fine della saga se ne dimostra degno entrando nell’Esercito di Silente e opponendosi ai Magiamorte.

Luna Lovegood è un altro personaggio che all’inizio della saga appare svagato e disinteressato. In realtà ha un grande interesse per il sovrannaturale e vede anche le particolarità più singolari. Tanto Hermione è logica e assennata, tanto Luna è eterea e “svampita”.

Remus Lupin è uno dei tanti insegnanti di difesa dalle arti oscure, ma è anche uno dei più cari amici di James Potter, il padre di Harry.  Lupin però nasconde un segreto: è un lupo mannaro, e questa condizione lo mette molto a disagio per via dei pregiudizi del resto della comunità magica.

Sirius Black è il padrino di Harry. Discende da una famiglia antichissima e spesso collusa con il male, non a caso la cattivissima Bellatrix Lestrange e la madre di Draco Malfoy sono sue cugine. Lui però ha deciso di schierarsi con i buoni. È anche il primo prigioniero riuscito a evadere dal carcere di massima sicurezza di Azkaban.

Cedric Diggory è il campione di Hogwarts: studente modello, campione di Quidditch e rappresentante della scuola durante il Torneo Tre Maghi, durante cui perderà la vita a causa di Voldemort.

I Weasley sono la numerosa famiglia a cui appartiene anche Ron. Sono la “famiglia buona” in contrasto con i Dursley, gli zii dispotici da cui Harry è stato cresciuto. Hanno tutti i capelli rossi e abitano in una casa detta “la tana”. La più giovane dei sette fratelli, Ginny, è destinata a diventare la signora Potter.